Google+ Followers

Pagine

15 maggio 2015

Qui in Centocelle mi svegliano i corvi del parco, e lo sferragliare dei tram lungo la salita. Fuori dagli scuri,  il cielo bianco latte, bianco "Pazienza", lo chiamo io,  cielo bianco così bianco venato di ciuffi plumbei, e percorso di invisibili scricchiolanti scariche elettriche, luce che vira verso il giallo bile promettente tempesta.

Raramente, la prospettiva del futuro mi ha reso così guerrescamente felice.


E domani sono 33.


Nessun commento: