Google+ Followers

Pagine

4 dicembre 2010



Per la prima volta, in anni di esistenza parassitaria e autoinsufficiente, basto finalmente a me stessa. La compagnia degli altri è utile ma non indispensabile, non mi servono aiuti, spalle su cui piangere, orecchie a cui spifferare segreti, nè lumache svenute da rianimare. Ora che ho raggiunto la piena autonomia, la luminosa consapevolezza che l'altro è superfluo, ora che ho educato il mio corpo a non chiedere nient'altro che le mie solitarie, premurose attenzioni, ora capisco che l'unica persona di cui ho davvero bisogno è un autista.

3 commenti:

crimson74 ha detto...

In effetti, anch'io...

MJC ha detto...

A "lumache svenute da rianimare" il pubblico si è alzato in piedi, in delirio. Qualcuno si è sfilato le mutande e ha preso a rotearle sulla testa.

Anonimo ha detto...

1500 euro al mese ti faccio da taxi e ti lavo pure i piatti.
M.