Google+ Followers

Pagine

6 agosto 2010

La cerchia delle mie frequentazioni esclusive continua a elevarsi. Ho conosciuto un giovane marchettaro. S. ha cominciato a prostituirsi all'estero, dove ha girato anche dei film. S., malgrado la giovanissima età, è molto ferrato in materia di produzioni e intrattenimento per adulti. Siamo concordi sul fatto che in Italia il porno è prodotto scadente destinato a un pubblico dozzinale e bavoso, millenni luce lontani dalle raffinatezze stilistiche della Vivid.Alt, o dalle masturbazioni intellettuali di un Kern o di un Nick Zedd. Di S. mi piacciono le vene che si intravedono sulle palpebre attraverso la pelle esangue e il modo di sclerare al minimo imprevisto. Un uomo finito prima ancora di cominciare.

Ho ricominciato ad ascoltare garage rock, in realtà non avevo mai smesso, ma mi faceva un pò male, date le elucubrazioni che tiravamo su da ogni pezzo, ma adesso che sto razionalizzando e sono quasi scevra dal senso di colpa, posso ricominciare con tutte le mie bands di primitivi dall'oltrespazio, certo a tratti sento la mancanza di qualcuno che apprezzi i miei vestiti a stampa optical e quello che c'è sotto, che insinui la testa sotto la mia gonna voracemente attratto dai miei succhi, qualcuno che sussulti al mio tocco. Ma la mia hubris ha avuto la meglio, come sempre, e adesso ti so felice, con la ragazza materna che io non ho mai saputo essere, con la quasi moglie che io non ho mai voluto essere, d'altronde quel proverbio su moglie e bovini compaesani ha il suo fondo di verità, -ah, la saggezza popolare!- e poi io te lo dicevo sempre di lasciarmi perdere e che con una così dovevi stare, una semplice, placida ragazza di campagna con la testa sulle spalle, qualcuna che appunto sia ben contenta di passare il resto della vita al tuo fianco, contenta di lasciarsi ingravidare e portare avanti la dinastia, molto più adatta a te di quanto lo fossi io, d'altronde, come si dice dalle mie parti, chi nasce tondo non muore quadrato, e io sono fatta in un certo modo e mi hai portato anelli e cose preziose, come in quel pezzo degli Yardbirds che mi cantavi sempre, e hai preparato un castello per noi, un nido claustrofobico nel quale intrappolarmi, e io folle di terrore sono fuggita, e stamani mi sono svegliata con in testa "I wanna hold your hands" dei Beatles, ma nella versione dei Moving Sidewalk che è tutta psichedelica ma non la trovo quindi è inutile mettere i Beatles che nemmeno mi piacciono, anche se il sommo Lemmy dice che sono meglio degli Stones perchè gli Stones erano solo fighette uscite dal college e i Beatles i veri ragazzacci, ma io preferisco gli Stones mille volte, anche se Lemmy Kilmister è da stare a sentire, sempre.

5 commenti:

MJC ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=CGbXiMiwajI&feature=player_embedded#!

Che magari c'entra poco, ma pure un po' c'entra. E comunque, non è che è la canzone del giorno a caso.

E chi nasce tondo non muore quadrato (a pari merito con "chi mangia fa briciole") è LA verità.

Tiffany Lust ha detto...

uau, ma anche tu periodicamente eleggi la canzone del giorno? io lo faccio spesso,e a volte ho pure la canzone del mese e dell'anno...e c'entra sì, perchè io su Giovanna d'Arco (de Travertino) ci ho anche scritto un racconto.

MJC ha detto...

sì sì, anche se di solito non vado oltre la canzone della settimana - o dei dieci giorni - per problemi personali di incostanza
(Giovanna d'Arco de Travertino... :D)

Italian Anarchism ha detto...

oi, crazy girl te l'avevo già mandato sto link?

CENTOCELLE ANARCHHICA:
http://www.mappadiroma.it/pages/centocelle4.html

Tiffany Lust ha detto...

uau, no non lo conoscevo grazie